• info@swinginup.it

Cos’è lo Swing?

Lo Swing, definizione

Il termine Swing indica un genere musicale che si contraddistingue per un preciso movimento della sezione ritmica costituito dalla dondolante e spostata posizione delle note sullo spartito tipico del ritmo sincopato.

In realtà la parola Swing può racchiudere molti significati: partendo dalla musica, passando dal ballo, dal vestire, dall’ arredamento, fino ad arrivare a determinare uno stile di vita.

 

Swing dancers logo

 

Per noi, Swing è virus.

Nello Swing ci si imbatte per caso; sovente predilige le zone all’ aperto abbastanza ventilate, ma può capitare di trovarlo inaspettatamente, soprattutto nel periodo invernale, in qualche localino del centro. Principalmente appare innocuo, quasi sulle sue, sembra non voler disturbare il brusio di fondo. Diventa pericoloso non appena si tramuta nella sua forma più acuta: i ballerini aumentano, il fiato manca, il sudore scorre, il ritmo si alza, un boato, non si vede niente da qui, applausi, ma era un piede quello lassù?, bada che lavori, ganzo però, BRAVI!!

Non si sanno precisamente le dinamiche tramite le quali si sviluppa il contagio.
I sintomi che si presentano sono in ordine temporale: interesse, sgomento, scoraggiamento, impegno, divertimento, soddisfazione e coinvolgimento.
Nei casi più fortunati, benché rari, così come si è presentato se ne va, consentendo al paziente di tornare al cento per cento alla sua vita quotidiana.
L’alternativa è la rassegnazione a questa convivenza, con l’unica implicita prescrizione:

praticare, minimo una volta a settimana, dopo i pasti.

 Eleonora Santoro

Cenni storici sullo Swing

Alla fine degli anni venti, in piena crisi economica ed in pieno proibizionismo, si sentì il bisogno di novità anche nel campo musicale: le orchestrine New Orleans e Dixieland non soddisfacevano più il pubblico.

I locali di Kansas City e New York (Cotton Club in testa) decisero di affidarsi a musicisti giovani con nuove idee. Kansas City divenne quindi il regno di Count Basie ed il Cotton Club di NY quello di Duke Ellington: le loro orchestre, con le loro assolute diversità, scandiranno e influenzeranno gli sviluppi futuri del Jazz fino al 1940.
Per saperne di piú clicca qui